L’intervento del presidente della Confederazione CIDA nell’incontro con Renato Brunetta.

L’intervento del presidente della Confederazione CIDA nell’incontro con Renato Brunetta.

Si è tenuto lo scorso 12 marzo 2021 un incontro fra le rappresentanze sindacali pubbliche e private e il nuovo Ministro della Pubblica Amministrazione , prof. Renato Brunetta. La nostra CIDA, con la sua determinate rappresentanza delle categorie dirigenziali private (circa 120.000 iscritti) e pubbliche (circa 11.000 iscritti) era rappresentata dal presidente della Confederazione, Mario Mantovani. Egli ha tenuto a ricordare al Ministro che CIDA rappresenta una risorsa per il Paese e per i programmi di riforma delle pubbliche amministrazioni in tempi di pandemia e di rilancio del nostro sistema economico (Piano Nazionale di Resilienza e Ripresa). Infatti i manager pubblici e privati sono le figure di “aggancio” immediato rispetto ai piani governativi. Il punto centrale del suo intervento è stato quello duplice di evitare la logica brutale dei numeri, “istituendo tavoli di concertazione dedicati alla dirigenza e alle alte professionalità” e “il rischio di un approccio basato sui numeri di nuovi ingressi e di uscite incentivate è mantenere in vita modelli organizzativi obsoleti e, in pochi anni, svilire le nuove professionalità, anche eccellenti, immettendole nei vecchi ruoli e processi“. Questa posizione di principio si traduce in una proposta circostanziata di inserimento delle alte professionalità pubbliche nelle aree di contrattazione della dirigenza pubblica.

Alleghiamo qui sotto sia il comunicato con la descrizione dei contenuti dell’incontro col Ministro sia la proposta della creazione di una sezione per le alte professionalità pubbliche all’interno delle Aree di contrattazione dirigenziale

COMUNICATO STAMPA CIDA 12 marzo 2021 su nuova organizzazione nella PA

Documento CIDA di avvio della contrattazione nella PA 12 marzo 2021

Condividi questo post