CIDA INPS – sottoscrizione definitiva CCNI dirigenti

CIDA INPS – sottoscrizione definitiva CCNI dirigenti

Comunicato 4-2020

Roma, 7 marzo 2020

SOTTOSCRIZIONE DEFINITIVA CCNI 2019 DIRIGENTI – PROSSIMA SOTTOSCRIZIONE DEFINITIVA CCNL 2016/2018 – SOTTOSCRIZIONE IPOTESI DI CCNI 2019 PROFESSIONISTI E MEDICI 

Nel pomeriggio del 4 marzo abbiamo provveduto alla sottoscrizione definitiva del Contratto collettivo nazionale integrativo 2019 per il personale dirigente, tornato dal controllo dei Ministeri vigilanti senza particolari osservazioni.

Abbiamo, inoltre, sottoscritto le “ipotesi” di contratto integrativo 2019 per il personale professionista e per il personale medico, considerato che i testi presentati dall’Amministrazione, giunti ad anno ormai trascorso, ricalcano i contenuti dei precedenti accordi integrativi e in sostanza ne rappresentano la copia.

Questa O.S. si è al riguardo unita alle istanze del tavolo sindacale richiedenti una maggiore tempestività nell’avvio della contrattazione di ciascun anno e quindi l’avvio nel più breve tempo possibile di una contrattazione seria per il 2020 per tutte le categorie dell’Area VI (dirigenti, professionisti del ramo legale, tecnico edilizio e statistico attuariale e medici) del comparto funzioni centrali.

Proprio per questa ragione è stata aggiunta al contratto dei medici una dichiarazione recante l’impegno ad avviare la contrattazione integrativa 2020 per il personale medico non appena sarà sottoscritto definitivamente il CCNL dell’Area Funzioni centrali per il triennio 2016-2018.

Tale sottoscrizione del contratto nazionale dell’Area VI è attualmente prevista per il giorno 9 marzo p.v. presso l’ARAN e quindi cogliamo l’occasione per chiedere all’Amministrazione di quantizzare al più presto gli arretrati e metterli in pagamento possibilmente entro il mese di aprile 2020.

Parimenti, è stata aggiunta al contratto dei professionisti la dichiarazione congiunta di impegno a rivedere le indennità di coordinamento e di funzione speciale per l’anno 2020 e sono stati forniti aggiornamenti sullo stato dell’attribuzione dei livelli differenziati per i professionisti.

Circa quest’ultima questione (attribuzione dei livelli differenziati), la cui attesa dei professionisti perdura da molto tempo e che avranno comunque decorrenza dal 1 Gennaio 2019, l’Amministrazione ha comunicato che sono stati determinati  i criteri e che é  stata predisposta la scheda informativa, sottoposta ai singoli professionisti, che annovera i vari incarichi e titoli posseduti per una verifica di conformità e che quindi si provvederà nel più breve tempo possibile a completare la procedura selettiva.

Tutti i citati testi contrattuali saranno trasmessi in allegato, singolarmente, per pronta consultazione.

 

COEFFICIENTI PER L’ATTRIBUZIONE DELLA RETRIBUZIONE DI RISULTATO 2020 DEI DIRIGENTI

Abbiamo inoltre chiesto all’Amministrazione di proseguire i lavori dei tavoli tecnici, già avviati per i dirigenti e da avviare per i professionisti e medici, volti all’ approfondimento dei contenuti del CCNI 2020.

In particolare, circa la proposta relativa ai coefficienti per l’attribuzione della retribuzione di risultato dei dirigenti di seconda fascia per l’anno 2020, la CIDA ha chiesto, prima di affrontare il merito delle proposte, di conoscere la “proiezione economica” dei nuovi coefficienti proposti dall’Amministrazione per vedere come impattano sul fondo per la retribuzione di risultato e, conseguentemente, come e quanto spostano la distribuzione della retribuzione di risultato dei singoli dirigenti, rispetto ai coefficienti previgenti.

Su questa impostazione anche le altre sigle sindacali si sono dichiarate d’accordo per cui l’Amministrazione ha confermato al tavolo tecnico che appena avrà i prospetti economici ci riconvocherà per discuterne.

Su tali proposte di coefficienti, destinate ad essere recepite nel CCNI 2020, la posizione della CIDA, com’è noto, prevede il ripristino, rispetto alle ipotesi che sono circolate, del coefficiente di risultato dei direttori di Sedi territoriali delcluster di complessità 3 riportandolo dal parametro 140 al parametro 150 e una maggiore attenzione ai coefficienti collegati a quegli incarichi che, sia al centro sia sul territorio, presentano caratteristiche di omogeneità, senza eccessivi sbilanciamenti, fonte, in alcuni casi, di attribuzione di coefficienti diversi a incarichi che, a nostro avviso, almeno apparentemente, presentano, similari elementi di complessità.

Abbiamo, infine, ancora una volta sollecitato l’Amministrazione a ripristinare l’indennità di prima sistemazione stante i tanti risultati positivi di tutti i giudizi promossi in merito da questa O.S. e considerata la tante volte “affermata” disponibilità e volontà  dell’Amministrazione di procedere in tal senso.

***

La sottoscrizione definitiva del CCNI 2019, inoltre, nelle more della corresponsione del saldo che potrà essere erogato solo successivamente all’approvazione della Relazione sulla performance, ci spinge a chiedere al D.G. e al Capo del Personale al più presto la messa in pagamento di un congruo anticipo della retribuzione di risultato relativa appunto all’anno 2019.

Con l’occasione si trasmette altresì, allegato a successiva mail, il testo dell’informativa concernente l’attualizzazione per l’anno 2020 dei criteri di misurazione e valutazione della performance contenuti nel Sistema di misurazione e valutazione della performance del 2019.

Vi terremo come sempre informati degli sviluppi.

Lucio Paladino

Segretario nazionale

CIDA FC Sezione Inps

CCNI Dirigenti 2019 _ definitivo

Ipotesi CCNI 2019 Professionisti

ipotesi CCNI 2019 Medici modifiche 5 febbraio

 

Condividi questo post