CIDA ASDACI – Lettera al Segretario Generale ACI

CIDA ASDACI – Lettera al Segretario Generale ACI

Egregio Segretario Generale,

l’Organizzazione sindacale scrivente (CIDA FC ACI, che – da sempre – ha la più vasta ed ampia rappresentatività dell’area della Dirigenza nell’Ente) ha più volte, negli ultimi tempi, rilevato e  palesato grave violazioni e vulnus allo svolgimento delle corrette relazione sindacali, in un crescente davvero esponenziale, non soltanto di quelle che – in maniera virtuosa – si erano consolidate negli passati, ormai molto lontani, ma anche di quelle nuove, previste dal CCNL per le aree delle FC, sottoscritto nel mese di marzo u.s..
Ultimo esempio di quanto appena detto sopra, la mancata di qualsivoglia convocazione per una informativa preventiva ed un adeguato confronto (previsto dalle norme) ai fini della stesura del secondo protocollo, già firmato dall’Amministrazione insieme alle altre Organizzazioni maggiormente rappresentative del Comparto, in tema di sicurezza del lavoro e gestione delle attività nella fase attuale Covid-19.
Non Le sfuggirà il fatto che – seppur importanti – le OOSS del personale non possono ne debbono esaurire l’universo del mondo dei lavoratori in ACI, ne rappresentano ed esauriscono tutte le parti in gioco e direttamente coinvolte nella gestione delle attività, di cui i Dirigenti sono – per norma e nei fatti – i diretti responsabili.
Da tempo in ACI stiamo assistendo ad un continuo spostamento dell’asse, del baricentro delle relazioni e dei rapporti verso un delimitato perimetro di rappresentatività a discapito di altre, sicuramente di quella della Dirigenza ACI, colpevole – forse – di eccessiva comprensione e di continui adattamenti alle decisioni prese altrove.
Riteniamo che sia necessario  riportare la Dirigenza nella posizione che le compete e cioè al centro delle relazioni e dei rapporti con il personale e con i Vertici.
Per questo, ma anche per ricevere informative su altre questioni (su come si intendono affrontare e gestire le attività nel prossimo periodo in costanza di pandemia ancora in atto, su alcuni fatti verificatesi nei mesi scorsi di cui si è avuta notizia soltanto di rimbalzo, su alcuni cambiamenti in corso in capo a Direzioni che sono centrali per la gestione delle attività e del personale dell’Ente) Le chiediamo un incontro urgente, da svolgere al massimo entro (e non oltre) la prossima settimana e ci permettiamo di indicare anche una data utile,  che potrebbe essere giovedì 24 settembre prossimo.
In attesa di ricevere un cortese e tempestivo riscontro Le auguriamo buon proseguimento di giornata.

Il Segretario nazionale di CIDA FC ACI (ASDACI)

Vincenzo Pensa

Condividi questo post